«George Pell ha buone possibilità di essere prosciolto in appello»


Il cardinale George Pell «ha buone possibilità di essere prosciolto in appello», secondo quanto dichiarato al Guardian Australia da esperti di diritto australiani. L’ex Tesoriere del Vaticano di 77 anni sta aspettando in carcere di conoscere l’entità della condanna (arriverà il 13 marzo) per abusi sessuali, che una giuria gli ha inflitto in primo grado l’11 dicembre 2018. Ma il processo, come già spiegato da tempi.it, è pieno di falle e la difesa del cardinale è convinta che il verdetto sarà ribaltato.

UNA SENTENZA IRRAGIONEVOLE

L’avvocato di Pell, Robert Richter, ha già annunciato che il ricorso in appello si baserà su tre elementi: irragionevolezza della sentenza, la mancata possibilità di mostrare alla giuria un video durante l’arringa conclusiva della difesa e la c…



Guarda l’ariticolo completo su sanctis.org

One thought on “«George Pell ha buone possibilità di essere prosciolto in appello»

  1. great submit, very informative. I wonder why the other experts
    of this sector don’t understand this. You must proceed your writing.
    I am confident, you have a huge readers’ base already!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *