«Lunar pedofilo e terrorista»: sostenitori di Maduro attaccano i preti in Venezuela


«Hector Lunar: pedofilo e terrorista». Sono queste le parole comparse pochi giorni fa sui muri della chiesa cattolica Dolce nome di Gesù a Petare, sobborgo orientale di Caracas, capitale del Venezuela. Hector Lunar è il parroco e da gennaio è sotto attacco dei fedelissimi del dittatore Nicolás Maduro, che lo accusano di criticare il presidente durante le funzioni.

«MADURO È RESPONSABILE DELLA CRISI»

Da fine gennaio, e per 19 giorni consecutivi, i sostenitori del regime si sono riuniti nella piazzetta antistante la chiesa, suonando musica a tutto volume e gridando con gli altoparlanti insulti a padre Hector per disturbare le messe. «Si nasconde dietro il suo abito talare per promuovere per le strade proteste, terrorismo e chiedere l’intervento militare», denuncia all’Associated Press Abraham Aparicio, sostenitore di Maduro. «Quando gli Stati Uniti ci bombarderanno, Dio non voglia, moriremo tutti», grida in un microfono.

«Possono accusarmi di tutto quello che vogliono ma non hanno niente cui aggrapparsi», risponde tranqu…



Guarda l’ariticolo completo su sanctis.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *