Parte la damnatio memoriae di John Wayne. «Era razzista e omofobo»


Dopo aver sloggiato le statue confederate, decapitato quelle di Cristoforo Colombo, nascosto affreschi, censurato terminologie proibite, annullato il Columbus Day, quei fanatici dei progressisti americani per cui esiste un solo met…



Guarda l’ariticolo completo su sanctis.org

Lascia un commento