Ricordo di un eroe vittima della camorra. 25 anni fa veniva ucciso Don Peppe Diana


Il parroco di Casal di Principe venne ucciso con cinque proiettili sparati all’interno della sua chiesa, il 19 marzo del 1994. Una morte dovuta alla battaglia contro la mafia, come testimoniava il suo celebre scritto Per amore del mio popolo non tacerò

Era il 19 marzo 1994 quando Giuseppe Diana, per tutti Don Peppino, fu assassinato dalla camorra all’interno della sua parrocchia di San Nicola da Bari a Casal di Principe. Cinque i proiettili che uccisero il 36enne, sparati da chi vedeva come una minaccia l’impegno del prete contro la mafia. Suo il celebre documento Per amore del mio popolo non tacerò, uno scritto con cui manifestava la volontà di sfidare gli atti criminosi dei clan.

La formazione e la vita ecclesiastica di Don Peppino

Gi…



Guarda l’ariticolo completo su sanctis.org

Lascia un commento